I Migliori Tappeti Elastici Galleggianti del 2021

25
0

I trampolini sono dei prodotti molto divertenti; il fatto stesso di poter saltare in aria e tornare bambini, è già di per sè un divertimento. Tuttavia, è possibile renderli un’esperienza ancora più memorabile per tutta la famiglia?

Certo che si! Se vuoi davvero aumentare l’entusiasmo, dovresti considerare l’acquisto di un tappeto elastico galleggiante.

Oltre ad essere un diversivo da smartphone e altri strumenti tecnologici, i trampolini galleggianti rappresentano una fonte di divertimento e un carico di energia per tutta la famiglia.

Non solo, ti aiutano anche a rimanere in forma, e potresti addirittura inserirli nella tua routine giornaliera di allenamento.

Bando alle ciance, scopriamo insieme quali sono i migliori tappeti elastici da piscina e quale scegliere per quest’estate.

Quali sono i migliori trampolini galleggianti del 2021?

Inflatelines trampolino da mare

Il migliore in assoluto

Rave Inflatelines è un tappeto elastico galleggiante di alta qualità progettato con un materiale robusto e resistente ai raggi UV. Il gonfiabile è dotato di alcuni manici speciali che facilitano la risalita dall’acqua. Il prodotto è a forma ottagonale ed è progettato per essere unito ad altri trampolini simili per comporre un vero e proprio parco acquatico galleggiante. È disponibile in tre dimensioni (3, 4 e 5 metri) e include la pompa di gonfiaggio automatica, un kit di riparazione e una scaletta. Dulcis in fundo: il prodotto è coperto da una garanzia a vita.

  • Dimensioni: 3, 4 e 5 metri
  • Capacità di carico massimo: N.D
  • Accessori inclusi: pompa di gonfiaggio automatica, kit di riparazione, scaletta

Trampolino gonfiabile SXDY

Il miglior trampolino galleggiante piccolo

SXDY è un materasso galleggiante con una superficie in nylon fissata ad un tubo gonfiabile con molle metalliche. La superficie di salto è molto più piccola del prodotto precedente (2 metri) risultando quindi adatto per il salto di un solo bambino alla volta. Si tratta di un prodotto molto durevole, resistente allo strappo e di facile manutenzione. All’interno della confezione è presente la pompa ad aria, il kit di riparazione e una borsa per trasportarlo. In questo caso è presente la garanzia 100% soddisfatti o rimborsati.

  • Dimensioni: 2 metri
  • Capacità di carico massimo: 100 kg
  • Accessori inclusi: pompa d’aria, kit di riparazione, borsa

Bouncer galleggiante WXH

Il migliore bouncer per un bambino o un adulto

Il bouncer WXH in PVC + mesh è un prodotto di buona qualità del diametro di 2 metri. A causa delle dimensioni, non è indicato per più di un adulto o di un bambino (l’immagine presente su Amazon rappresenta un trampolino molto più grande di quel che è veramente il tappeto elastico WXH). Tuttavia, dobbiamo dire che allo stesso prezzo sono presenti bouncer con più accessori inclusi nel prezzo.

  • Dimensioni: 2 metri
  • Capacità di carico massimo: N.D.
  • Accessori inclusi: nessun accessorio incluso

Trampolino Multifunzionale MostroMania

Il miglior tappeto elastico multifunzionale per bambini

Mostro Mania è un ibrido fra un tappeto ed un’isola galleggiante: basta rimuovere la superficie superiore e voilà, il trampolino elastico diventa una ciambella gonfiabile. Presenta una scaletta a corda inclusa nel prezzo per salire e scendere facilmente. Ha una superficie totale di 193 cm e una capacità di carico massimo di 60 kg. È ideale per bambini.

  • Dimensioni: 193 cm
  • Capacità di carico massimo: 60 kg
  • Accessori inclusi: scaletta a corda

Intex Jump O Lene Box Ring

Il miglior mini tappeto elastico per bambini dai 2 ai 7 anni

In realtà non si tratta di un vero e proprio trampolino elastico. Il Jump o Lene è un gonfiabile galleggiante per bambini (amche per i più piccoli). Si tratta di un prodotto comodo, maneggevole e sicuro, facilmente lavabile e resistente. Resiste ad un peso massimo di 56 kg ed è indicato per bambini da 2 a 7 anni.

  • Dimensioni: 226 x 226 cm
  • Capacità di carico massimo: 53 kg
  • Accessori inclusi: nessuno

Guida all’acquisto dei migliori tappeti elastici acquatici

trampolino elastico galleggiante

Che cosa sono i trampolini galleggianti e i bouncer?

Un trampolino galleggiante non è altro che quello che suggerisce il suo nome, un trampolino che galleggia da mettere nell’acqua. Il design dei trampolini acquatici e dei bouncer sono differenti: sul mercato li puoi trovare in diverse forme e dimensioni, alcuni hanno un diametro maggiore, altri minore. Alcuni sono per adulti, altri per bambini. Insomma, ne puoi trovare di ogni tipo. Ma qual è esattamente la differenza fra trampolino e bouncer?

Differenza fra un trampolino galleggiante e un bouncer

I trampolini galleggianti sono molto diversi dai bouncer. La principale differenza risiede nel telaio e negli attacchi del materassino.

I trampolini presentano molle che collegano la superficie di salto al telaio. Ogni molla deve essere collegata dalla superficie di rimbalzo al telaio durante il montaggio.

I bouncer non hanno molle. La superficie di salto è fissata direttamente al telaio di supporto. I bouncer sono generalmente più facili da montare.

Tuttavia, grazie alla presenza delle molle, dovresti aspettarti un rimbalzo migliore su un trampolino acquatico piuttosto che su un bouncer.

I trampolini acquatici sono inoltre più robusti dei bouncer. Hanno una maggiore capacità di carico e garantiscono un rimbalzo più elevato.

Perché allora acquistare un bouncer se il trampolino è migliore? Beh, per il prezzo.

I bouncer in genere costano meno e sono anche più facili da montare. Basta gonfiarli e voilà, sono pronti per essere utilizzati.

I trampolini acquatici richiedono invece l’installazione del telaio metallico, che li rende anche più pesanti e difficili da trasportare. Avrai bisogno di circa un’ora in più per il montaggio, forse meno dopo aver preso un po’ di familiarità con il prodotto.

Come funzionano i trampolini ad acqua?

I bouncer vengono comunemente scambiati per dei materassini acquatici gonfiabili, cosa che non sono. Un bouncer galleggia sull’acqua tramite un anello gonfiabile. L’anello assomiglia un ponticello gonfiabile ed è molto resistente, e tiene al centro un vero trampolino.

È vero che i trampolini acquatici sono disponibili in diverse dimensioni, ma la maggior parte delle unità ha caratteristiche comuni. La maggior parte dei trampolini galleggianti sono piuttosto alti rispetto alla superficie dell’acqua, per cui è necessario acquistare una scaletta per salirvi sopra (nella maggior parte dei prodotti presenti online, la scaletta è inclusa). Un’altra caratteristica comune sono le maniglie laterali, perfette per tenersi mentre si è in acqua.

Ovviamente, ogni trampolino necessita di molle o cinghie che si fissano al telaio esterno. Con i trampolini acquatici, si attaccano all’anello gonfiabile. Parti non comuni nei normali trampolini ma obbligatorie nei bouncer sono invece tubi e valvole.

Trampolino mare: posso utilizzare i tappeti elastici anche in mare?

I trampolini acquatici non sono adatti per essere utilizzati dovunque. L’acqua circostante deve essere abbastanza profonda da potercisi tuffare.

E l’acqua salata? Beh, in realtà la maggior parte dei trampolini potrebbe essere utilizzata anche in mare aperto, ma pensa a cosa potrebbe fare la ruggine alle molle. Ti suggeriamo dunque di sciacquare il tappeto elastico con dell’acqua dolce prima dello smontaggio.

L’acqua mossa è un’altra condizione che può rendere un luogo inadatto all’uso. Dipenderà da quante onde ci siano, ma saltare su una piattaforma già instabile potrebbe essere pericoloso.

Come montare un trampolino galleggiante

Quali sono le diverse parti che compongono il trampolino?

Perché parlare delle parti che compongono un trampolino galleggiante ancora prima di acquistarlo? Beh, perchè leggendo questa lista, sarai in grado, una volta acquistato, di scoprire in che modo installare il tuo trampolino senza ulteriori perdite di tempo.

E soprattutto perchè, conoscendo a fondo tutte le componenti del tuo tappeto elastico, sarai in grado di optare per un prodotto rispetto all’altro.

Uno di questi esempi è la scelta tra molle o cinghie elastiche. Entrambe collegano il trampolino al telaio e si flettono per garantire il rimbalzo, ma quale delle due è meglio dell’altra? Le molle in genere durano più a lungo delle cinghie, ma l’esposizione con l’acqua salata potrebbe alla lunga influenzare la tua decisione di evitare la ruggine.

Scopri quali sono tutte le parti che compongono un trampolino acquatico qui di seguito:

Tubo gonfiabile

Tutti i trampolini gonfiabili e i bouncer sono composti da un tubo circolare. Le differenze nei modelli determineranno il modo in cui il telaio si collega al tubo, ma il tubo stesso deve essere robusto e a prova di perdite. Il PVC è il materiale principale che i produttori utilizzano oggi per costruire i tubi dei diversi trampolini galleggianti.

Ovviamente il tubo rappresenta una parte integrante del trampolino acquatico. Qualsiasi compromesso nelle cuciture o nella valvola si trasformerà in un problema. Puoi trascurare un piccolo strappo nel collegamento tra tubo e telaio, ma una perdita in qualsiasi punto del tubo potrà mettere fuori servizio l’intera unità.

Telaio

I trampolini ad acqua sono composti da una struttura metallica che si fissa al tubo gonfiabile. Molle metalliche corrono dal telaio al materassino. Fungono da punti di connessione tra il tappeto e il telaio e danno al tappeto elastico il suo rimbalzo. Proprio come un normale trampolino da giardino.

Tappetino da salto

Il materassino da salto costituisce il centro del bouncer o del trampolino galleggiante. I tappetini sono solitamente costituiti da polipropilene, che forma un tessuto resistente e flessibile. Sono disponibili in diversi diametri a seconda delle dimensioni del trampolino. C’è pochissima differenza tra il tappetino di un trampolino galleggiante e quello di un bouncer. La differenza risiede nella modalità in cui si collegano al tubo gonfiabile.

Sistema di ancoraggio

Come una nave può gettare l’ancora per rimanere ferma, così fa anche un trampolino galleggiante. Insieme al trampolino viene venduto anche una sorta di borsa molto pesante che si lega al tappeto e cade fino a toccare il fondo. Come ben puoi immaginare, per motivi di sicurezza è molto importante ancorare il trampolino. Senza un’àncora, il trampolino potrebbe spostarsi velocemente, rischiando di urtare scogli o fondali meno profondi.

Maniglioni

Qualcosa a cui aggrapparsi in acqua o da utilizzare per facilitare l’accesso alla scala è una caratteristica vitale di qualsiasi trampolino acquatico.

Anelli a “D”

Si tratta di piccole clip di fissaggio in metallo che sono molto utili durante il trasporto. Inoltre raddoppiano i punti di fissaggio e per l’ancoraggio. Puoi legare praticamente tutto ciò che desideri a questi anelli a D presenti sul tuo trampolino.

Scala

Beh, immagino che tu non abbia bisogno di spiegazioni su questo prodotto. Tuttavia, devi sapere che le scalette differiscono molto per forma e dimensioni: troverai scalette per tappeti elastici galleggianti di metallo robusto o tessuto morbido. Le scale di metallo sono molto più facili da utilizzare, ma possono far male se vengono urtate. Puoi risparmiare un po’ e limitare qualsiasi possibile lesione scegliendo una scala in tessuto.

Facilità di montaggio e gonfiaggio

Non penserai mica di gonfiare un intero trampolino galleggiante solo con la forza dei tuoi polmoni, vero?! E nemmeno utilizzando una pompa manuale, giusto?! Il primo metodo ti farà svenire per iperventilazione mentre l’altro richiederà ore. Assicurati che il trampolino che decidi di acquistare sia dotato di una pompa elettrica. In caso contrario, dovrai necessariamente acquistarne una separatamente.

Conclusioni

I materassini galleggianti rimbalzanti sono estremamente divertenti ma ne esistono così tanti che la scelta è davvero molto difficile. Spero che la nostra guida all’acquisto e le informazioni sui tappeti galleggianti ti siano stati utili per prendere la tua decisione.

Hai deciso quale trampolino acquistare? Faccelo sapere lasciando un commento qui sotto.